Attività del Centro





14-06-2012    14-06-2013
365 giorni pieni di impegno.

Report attività del Centro Studi Paolo Giaccone
dal 14.6.2012 al 14.06.2013

1) 14. Giugno 2012 -Costituzione con Assemblea dei soci fondatori.

2) 18 Giugno 2012 -Partecipazione dei soci del Centro Studi alla marcia silenziosa del dal Palazzo di Giustizia alla Facoltà di Giurisprudenza e dibattito con l'intervento del nostro socio Nico gozzo

3) 17 luglio 2012 -Conferimento della “Targa Paolo Giaccone” al giornalista Salvo Palazzolo in occasione del torneo sportivo Interforze 2012 presso CT1 di Palermo.

4) 20 Luglio 2012 -Adesione e partecipazione del socio Angela Caruso presso la sede dell’Ordine dei Medici di Palermo alla mostra del Maestro Carlo Maiorca “Noi li ricordiamo”

5) 11 Agosto 2012 -30esimo anniversario dell'omicidio di Paolo Giaccone celebrazione presso la Facoltà di Medicina, Aula Ascoli. Presentazione del Centro Studi con l'intervento del Preside Giacomo de Leo e lettura della lettera del Presidente onorario Matteo Marrone

6) 8 Novembre 2012 -Convegno a Bologna Legalità e Salute, per il Centro Studi interviene Giacomo De Leo.

7) 11 Novembre 2012 -Il Sito www.centrostudipaologiaccone.blogspot.it è on line

8) 4 Dicembre 2012 -Convegno e dibattito con gli studenti del Liceo “un Eroe normale” al Centro Educativo Ignaziano

9) 3 Gennaio 2013 -Il socio Nico Gozzo partecipa ai lavori di “Da Capaci alla Nuova Resistenza” Mostra Fotografica tenutasi a Sciacca (AG)

10) 6 Gennaio 2013 -Partecipazione, per la scomparsa di Giorgina, all'evento nella spiaggia palermitana della Bandita “I bambini e la Legalità” nell'ambito del continuo progetto di recupero del luogo; Centro Studi insieme a Vigliena

11) 7--8 Gennaio 2013 -Partecipazione e patrocino del XX anniversario della morte di Beppe Alfano a Barcellona Pozzo di Gotto e convegno “Il contrasto alle mafie in Europa”.

12) 8 aprile 2013 -Sit-in al Palazzo di Giustizia a Palermo e lettura messaggio di Agnese Piraino Borsellino che ha voluto intervenire in qualità di socio onorario del Centro Studi.

13) 13 aprile 2013 -Staffetta radio televisiva a sostegno dei giudici e messaggio pubblico della compianta Agnese nostro socio onorario

14) 17 Maggio 2013 -Presso il CEI la proiezione del Docu-Film "si può vincere" il coraggio di dire no alla mafia. Il Centro Educativo Ignaziano ed il Centro Studi Paolo Giaccone, lo propongono nel solco della loro missione, ovvero la trasmissione valoriale ed antimafia. L'esperienza di Ignazio Cutro', imprenditore siciliano, padre di famiglia e testimone di Giustizia. Intervento del Prof. Militello e conferimento della carica di socio onorario del Centro Studi Paolo Giaccone a Padre Francesco Beneduce

15) 22 Maggio 2013 -Fiaccolata al Palazzo di Giustizia di Palermo a testimoniare la vicinanza dei cittadini ai quei servitori dello Stato che con pervicacia ed a rischio della vita proseguono nella ricerca della verità sulla storia della nostra terra.

16) 25 Giugno 2013 -Consegna targa Paolo Giaccone da parte del Centro Studi in memoria di Agnese Borsellino il 25 giugno 2013

Completamento della ristampa dell'ultima pubblicazione accademica (e mai presentata) Del Prof. Giaccone. Siamo in possesso delle note introduttive del Prof. Salerno, De leo e La Galla.

Abbiamo ottenuto i seguenti patrocini a tempo indeterminato.
Università degli Studi di Palermo
Commissione Europea per la Lotta alla Mafia
Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Palermo
Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Palermo
Associazione Nazionale Magistrati – Sezione Caltanissetta
Associazione Nazionale delle Vittime della Mafia


Tenere viva la memoria del sacrificio del professor Giaccone ha prodotto ulteriori iniziative di altre associazioni che hanno voluto onorare la sua figura di professionista e cittadino integerrimo:

Il 28 maggio2013 è stato conferito il Premio Paolo Giaccone a cura del Lions Club PAHOST con intervento di Giacomo De Leo.

Il 14 maggio 2013 nel Giardino della memoria, a Ciaculli, è stato piantato un nuovo albero a memoria di Paolo Giaccone, per il Centro Studi erano presenti i soci Livio Milone – e Giacomo de Leo.

***





Mercoledì 22 Maggio:
Ore 20.00 Piazza Vittorio Emanuele Orlando
 davanti al Tribunale di Palermo. 

Il Centro Studi Intestato al nostro Professor Paolo Giaccone parteciperà all'evento del 22 di Maggio presso il Tribunale di Palermo, affinchè non si debba più commemorare il sacrificio di un servitore dello Stato, falcidiato nel compiere il suo dovere. 
Il 23 di maggio ricorre il 21esimo anniversario della fine di Francesca Morvillo,  Giovanni Falcone, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Ci saranno tanti luoghi della nostra disgraziata città, coinvolti in cerimonie e commoventi ricordi. Alcuni di noi rifletteranno anche lontano da questi luoghi, su come e dove trovare l'energia necessaria per andare avanti nel chiedere la Verità, perchè appare chiaro che ci vorrà ancora molto tempo, molto lavoro, enorme spirito di sacrificio. Tutto questo per illuminare il 1992, nonostante tutto.


***

Staffetta per la Verità
Sino al 27 Maggio
Sono state 72 ore in cui il nostro pensiero è stato concentrato soltanto lì, fare più baccano possibile,che fosse più potente del silenzio assordante calato attorno a Nino Di Matteo ... Con i nostri Ficarra e Picone milioni di persone hanno saputo che la Mafia prima ti isola e poi ti uccide.... ma non sarà questo il caso perchè per la Procura di Caltanissetta ed il dott. Di Matteo ci faremo sentire ancora. 


***

Staffetta per Nino di Matteo



L’eliminazione di Di Matteo è stata decisa da Cosa Nostra in un momento di estrema fragilità del nostro Paese, una situazione simile a quella del 1992, scenario delle stragi di Capaci e via D’Amelio.
Non è solo Di Matteo ad essere in pericolo; lo sono anche alcuni magistrati della Procura di Caltanissetta, persone in prima linea sia nella lotta alla mafia, sia nel processo sulla Trattativa Stato Mafia che portò alla morte il Giudice Borsellino il quale vi si oppose.
I Magistrati della Repubblica Italiana vanno difesi in vita, non vanno commemorati da morti. Uniamo il Paese tutto, da Nord a Sud, in un abbraccio forte, sincero, attorno a chi rischia ogni giorno la propria vita per il diritto alla verità e alla giustizia di cui tutti dovremmo essere garanti. Per questo invitiamo la società civile e i rappresentanti del mondo dello spettacolo ad unirsi a noi in questo abbraccio confermando il loro supporto ed incoraggiamento ai PM di Palermo e di Caltanissetta attualmente in grande pericolo.
Sabato 13 aprile, in tutta Italia, spettacoli, eventi televisivi e radiofonici ricorderanno, ciascuno a modo loro, i nostri Magistrati.


***

Il Centro Studi Paolo Giaccone unitamente all'Associazione Vigliena, vista l'assenza di risposte istituzionali adeguate agli ultimi attacchi intimidatori nei confronti del dott Nino Di Matteo, ritiene doveroso rivolgersi alla Commissione Antimafia Europea con il seguente accorato appello affinchè intervenga al fine di creare il clima necessario al sereno svoglimento di un giusto processo, per giungere finalmente alla verità sulla trattativa Stato-Mafia. 


Le sottoscrizioni all'appello sono già partite. L'invito è aperto ai singoli cittadini e a tutte le associazioni. Basta inviare una e-mail con nome e cognome e numero di Carta d'Identità, all'indirizzo di posta elettronica   

Le vostre Firme (in continuo aggiornamento)

In rappresentanza dell'associazione Vigliena e i componenti del direttivo: 
Danilo Maniscalco
Marta Genova 
Silvia Lupo
Lorella Aiosa 
Emanuela Sampino 
Filippo Porcelli 
Laura Buscemi
Agostino De Lisi
Alessandro Scarpinato
Genny Gallina

In rappresentanza del Centro Sudi Paolo Giaccone e dei suoi soci, i componenti del direttivo 
Luigi Furitano
Fabio Licata
Ignazio Buttitta
Angela Caruso
Francesco Bianchini

I soci del Centro Studi P. Giaccone: 
Milly Giaccone
Nino Amadore
Elio Bennici
Giovanni Bianchini
Rosa Maria Buccellato
Maurizio Carta
Paolo Fici
Pietro Genovese
Francesco Giaconia Cammarata
Alfonso Giordano
Selima Giorgia Giuliano
Roberto Lagalla
Matteo Marrone
Vincenzo Militello
Agnese Piraino Borsellino
Paolo Procaccianti
Tommaso Romano
Filippo Russo
Alfredo Salerno
Antonio Tavormina
Francesca Turano Campello
Giorgio Zaccaria

Giornalisti: 
Salvo Palazzolo
Sandra Amurri
Marta Genova
Nino Amadore
Ugo Piazza
Nadia Palazzolo
la redazione di Palermo Report
Maurizio Zoppi
La redazione di Antimafia Duemila
Lorenzo Bakldo
Francesco Patanè
Manlio Melluso
Mariella Magazù
Francesco Panasci, redazione ZeroNoveUno
Gilda Sciortino

Salvatore Borsellino
Vincenzo Agostino
Flora Agostino
Ferdinando Domè
Angela Manca
Gianluca Manca
Roberta Iannì

Dario Micalizio presidente regionale Associazione nazionale famiglie numerose

Artisti: 
Salvo Piparo
Eva Genova
Claudia Palazzolo
Alejandra Bertolino Garcia

Cittadinanza per la Magistratura

Carmelina Mirarchi

Guido Noto La Diega

Nicola Lo Bianco

Barbara De Luca

Giovanni Bellomare

Maurizio Citarda
Grazia Malatesta
Paola Borsellino (Imperia)
Grazia Besana

Louisiana Cannas
Cristina Wynn, Virginia (USA)

Mirko Preatoni

Antonio Maria Villano

Francesco Grasso
Silvio Rotolo
Cinzia Zagaria

Stefania Delsante
Cinzia Carrus
Gaia Spinella
Paolo Baldi, Firenze
Egidio Morici
Cristina Donzelli 

Valeria Sgarlata
Terranostra contro le mafie




Azzurra Saviano (Agrigento)
Roberta Polese




Laura Tonoli


Francesca Zeravito
Lorenzo Baldo

Cesare Giuffrè
Nicola Pozzi

Alessandro Portelli

Simone Aiello
Comitato il Mare di Sferracavallo
Guido Gatta
Vincenza Ventimiglia
Castolo Giannini (Torino)
Alida Federico
Anna Maria Cantarella
Alfredo Genova
Maria Rita Cammarata
Rosario cannizzo
Sandra Basti
Francesca Mazzeo
Isidoro Farina, vicepresidente associazione LIBERISEMPRE
Roberta Lupo
Giuseppe Pitti
Paola Braciola
Loris Francesco Prezia 
Dario Riccobono
Daniele Vignandel
Luisa Migliorino
Mariella Pasinati
Paola Brass
Paolo Forte
Massimiliano La Rocca
Alessia Fusaro
Carlo Moriggi - Roma

Di seguito l'appello integrale.

Spett.le On. Sonia Alfano, presidente Commissione Antimafia Europea
L'associazione Vigliena e il Centro Studi Paolo Giaccone nelle persone del direttivo e dei soci, a seguito delle minacce giunte ai pm di Palermo e Caltanissetta con specifica riguardante il dott. Nino Di Matteo,
chiedono all'On Sonia Alfano in quanto Presidente della Commissione Antimafia Europea e presidente dell'Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, di rappresentare al parlamento europeo la gravità dei recentissimi fatti che di seguito riportiamo e di cui purtroppo anche i media nazionali non dato il peso dovuto.
A Palermo si respira ancora una volta l'aria pesante delle stragi del '92 ed per tale motivo che
i cittadini chiedono che vengano messi in atto, immediate misure di sicurezza, nei confronti di tutti i pm di Palermo coinvolti nei più importanti processi di mafia al momento in corso e dei pm di Caltanissetta, anch'essi minacciati, e che al momento seguono il processo Bis, sulla strage di via D'Amelio.
Misure di sicurezza che non riguardino i singoli magistrati e dunque con il semplice rafforzamento della scorta, ma di controllo sul e del territorio con dispiegamento, se necessario di tutte le risorse disponibili, la missiva anonima fa riferimenti precisi al periodo in cui verranno effettuate le "esecuzioni" (Maggio) nonché al luogo in cui si troverebbe il materiale esplosivo ( Ficarazzi), zona a pochi km da Palermo e di certo non così vasta.
Noi, con questa richiesta, applichiamo il nostro diritto di cittadini europei, nel richiedere un intervento serio e immediato, per la sicurezza e la tutela di quanti oggi isolati dal resto del mondo ed abbandonati dallo stato così come fu Per il Generale Dalla Chiesa, si occupano a rischio della propria vita dell'estenuante ricerca "dovuta" di una delle verità più scomode della storia della nostra Repubblica italiana!
Una verità che la parte deviata dello Stato, nega a quella parte onesta. Uomini onesti e per bene che sono stati raggiunti da "avvertimenti/minacce" mafiosi, come il dottor Di Matteo e "un" pm di Caltanissetta, che noi cittadini, immaginiamo non possa che essere il dottor Nico Gozzo, nonostante la cosa venga taciuta o negata e tutti i magistrati che con loro stanno lavorando in questi processi fondamentali e dunque Lia Sava, Francesco Del Bene, Roberto Tartaglia, Vittorio Teresi a Palermo e Sergio Lari, Stefano Luciani e Gabriele Paci a Caltanissetta.
Non vogliamo e non possiamo più ritrovarci, ancora, nelle condizioni in cui ci trovammo nel periodo delle stragi del '92, ma è quando lo stato latita e non fa nulla che le persone per bene vengono uccise per strada.
Non vogliamo che le nuove generazioni si ritrovino a subire lo shock che abbiamo subito noi, e che continuiamo a subire, che si ritrovino a dover lottare quotidianamente nel tentativo di non chinare il capo in segno di disfatta. Noi vogliamo camminare a testa alta e chiediamo protezione!
Confidiamo in una vostra tempestiva azione, certi che almeno il "nostro" Parlamento Europeo", forte del proprio mandato identitario ed unitario, comprendendo la nostra disperata richiesta di aiuto, dia rapidamente voce al nostro sentire comune, alla nostra sete di verità e giustizia accordando ai nostri Giudici tutto il supporto che vi sarà caro, dare.
In attesa di una Vostra risposta, vi porgiamo i nostri più cordiali saluti e vi ringraziamo fin d'ora per quanto farete.
Palermo, 3 aprile 2013
Sottoscrivono (in continuo aggiornamento):
- In rappresentanza dell'associazione Vigliena e i componenti del direttivo: Danilo Maniscalco, Marta Genova, Silvia Lupo, Lorella Aiosa, Emanuela Sampino, Filippo Porcelli, Laura Buscemi , Agostino De Lisi , Alessandro Scarpinato, Genny Gallina
- In rappresentanza del Centro Sudi Paolo Giaccone e dei suoi soci, i componenti del direttivo Luigi Furitano, Fabio Licata, Ignazio Buttitta, Angela Caruso, Francesco Bianchini
- I soci del Centro Studi P. Giaccone: Milly Giaccone, Nino Amadore , Elio Bennici, Giovanni Bianchini, Rosa Maria Biccellato, Maurizio Carta, Paolo Fici, Pietro Genovese, Francesco Giaconia Cammarata, Alfonso Giordano, Selima Giorgia Giuliano, Roberto Lagalla, Matteo Marrone, Vincenzo Militello, Agnese Piraino Borsellino, Paolo Procaccianti,Tommaso Romano, Filippo Russo, Alfredo Salerno, Antonio Tavormina, Francesca Turano Campello, Giorgio Zaccaria
- Giornalisti: Salvo Palazzolo, Sandra Amurri, Marta Genova, Nino Amadore, Ugo Piazza, Nadia Palazzolo, la redazione di Palermo Report, Maurizio Zoppi,
- Salvatore Borsellino, Vincenzo Agostino, Flora Agostino, Ferdinando Domè, Angela Manca, Gianluca Manca, Roberta Iannì,
- Dario Micalizio presidente regionale Associazione nazionale famiglie numerose
- Artisti: Salvo Piparo, Eva Genova, Claudia Palazzolo, Alejandra Bertolino Garcia,


***
Il Centro Studi Paolo Giaccone sostiene l'iniziativa di 


AGENDE ROSSE- CITTADINANZA PER LA MAGISTRATURA- ANTIMAFIA2000 - ADDIO PIZZO- RESISTENZA ANTIMAFIA


Sit-in al Palazzo di Giustizia, l'8 Aprile dalle 17:30 alle 20:00

La città di Palermo è chiamata a sostenere il lavoro dei magistrati impegnati nella ricerca della verità. Noi del centro Studi siamo a fianco di Nino di Matteo, Domenico Gozzo, Lia Sava, Francesco Del Bene, Roberto Tartaglia, Vittorio Teresi a Palermo e Sergio Lari, Stefano Luciani e Gabriele Paci . 

***

Siamo felici di comunicarvi il regolamento per la partecipazione al conferimento del 
PREMIO PAOLO GIACCONE
 istituito dal
Lions Club Palermo Host




Venerdì 17 Maggio, alle ore 12:00 presso il CEI assisteremo alla proiezione del Docu-Film "si può vincere" il coraggio di dire no alla mafia. Il Centro Educativo Ignaziano ed il Centro Studi Paolo Giaccone, lo propongono nel solco della loro missione, ovvero la trasmissione valoriale ed antimafia ai nostri ragazzi. Il documentario mostra l'esperienza di Ignazio Cutro', imprenditore siciliano, padre di famiglia e testimone di Giustizia. Al termine, un dibattito in sala tra gli studenti e Ignazio Cutrò. 





14-05-2013


L’Unione nazionale cronisti italiani e l'Associazione nazionale magistrati ricorderanno il sacrificio del cronista Mauro De Mauro, del medico legale Paolo Giaccone e del magistrato Rosario Livatino con una cerimonia che si svolgerà il prossimo 14 maggio al Giardino della Memoria di via Ciaculli, a Palermo. Saranno piantati tre alberi, a cura del gruppo siciliano dell'Unci e della sezione distrettuale di Palermo dell'Anm, a ricordo delle tre vittime della mafia. Mauro De Mauro fu sequestrato da un commando mafioso la sera del 16 settembre 1970 a Palermo e non ha più fatto ritorno a casa. Il medico legale Paolo Giaccone fu ucciso a colpi d'arma da fuoco la mattina dell'11 agosto 1982 a Palermo. Il magistrato Rosario Livatino fu assassinato la mattina del 21 settembre 1990 nell'Agrigentino.

19 Gen 2013

Iniziative in ricordo di Paolo Borsellino e Rocco Chinnici



In occasione dell'anniversario della nascita di Paolo Borsellino e di Rocco Chinnici, la Fondazione Progetto Legalità in memoria di Paolo Borsellino, la Fondazione Rocco Chinnici e l'ANSA hanno organizzato un incontro che si terrà presso l'auditorium del Liceo Meli di Palermo alle ore 10,15 durante il quale verrano presentati i percorsi di educazione alla legalità promossi in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Alle ore 18, al Teatro Montevergini verrà rappresentato lo spettacolo "Paolo Borsellino - Essendo Stato", con la regia di Oscar Magi. L'ingresso è libero, fino ad esaurimento posti, occorre prenotare scrivendo a info@progettolegalita.it 


******

Il 4 Dicembre, presso la sala conferenze dell'Istituto CEI di Palermo si è svolto il convegno "Paolo Giaccone un Eroe Normale". Significativo è questo luogo, infatti si tratta dello stesso istituto frequentato dal nostro Paolo (ex Gonzaga) come significative sono state anche le presenze di alcuni ex alunni e compagni del Professore : 
L'iniziativa rientra nel solco del proposito della nostra Associazione di diffondere e radicare la Cultura  della Legalità. Molto incoraggiante anche per tutti i relatori è stata la viva partecipazione dei liceali, che insieme ad i loro insegnanti hanno voluto costituire una pattuglia di ricerca sulle problematiche generate dal fenomeno mafioso nella nostra regione. 



Alice Aliquò del Liceo del CEI

 Angela Caruso 

Luigi Furitano

Ruggero Colletti, studente del C.E.I espone la sua relazione

 Nico Gozzo prende la parola
Marta Genova  modera la conferenza



***






Bologna - Convegno Legalità e Salute
Il Professor Giacomo De Leo, Preside della
Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università
degli Studi di Palermo, nostro Socio Fondatore,
ha presentato a Bologna il Centro Studi Paolo Giaccone
in occasione del convegno Legalità e Salute.

 Nel 30° anniversario della morte di Paolo Giaccone, l’Associazione nazionale dei medici delle direzioni ospedaliere (Anmdo) vuole ricordare la figura e l’esempio dell’uomo e del medico in un convegno organizzato per il prossimo 8 novembre a Bologna. L’evento vuole essere anche l’occasione per porre l’attenzione sul ruolo delle professioni per la promozione dell’etica e della legalità in Sanità e sul tema del contrasto dell’illegalità come risorsa per il Sistema Sanitario Nazionale.

Paolo Giaccone è stato uno dei più grandi esperti di medicina legale. Divideva il suo impegno tra l'istituto di Medicina legale che dirigeva e le consulenze per il palazzo di giustizia. Fu assassinato, l’11agosto 1982, per essersi rifiutato di modificare una perizia che aveva fatto condannare all’ergastolo uno dei killer che, nel dicembre 1981, avevano scatenato una sparatoria tra le vie di Bagheria con quattro morti come risultato.









***
PALERMO -  16 Luglio, 2012 è stata conferita la targa intitolata a Paolo Giaccone con le motivazioni in essa impresse

Conferimento Targa Paolo Giaccone al Dott.  Salvo Palazzolo, giornalista scrittore
 ed autore di "I pezzi Mancanti"